Caffè Verde Ricco di Acido Clorogenico un Antiossidante Naturale, Proprietà ed Effetti Benefici

0
1630

Caffè Verde, scopriamo insieme cosa ci riserva questo piccolo chicco, intatto e non tostato, così come natura l’ha fatto. Così piccolo ma ricco di proprietà che fanno bene alla nostra salute.

Indice Articolo
Caffè verde cos’è e come si presenta
Proprietà ed effetti benefici del caffè verde
Caffè verde per dimagrire
Come si consuma e prepara il caffè verde
Controindicazioni ed effetti collaterali
Caffè Verde dove comprarlo e prezzo

Caffè verde le sue origini

Il caffè verde negli ultimi anni sta riscontrando sempre più interesse da parte del pubblico. Vuoi perché protagonista su riviste e in tv per le sue proprietà dimagranti, spesso controversie e non del tutto fondante, vuoi per le sue proprietà e gli effetti benefici che può offrire il caffè nella sua variante verde.

Seppur il caffè è un rito quotidiano che vede milioni di italiani consumarlo più volte durante il giorno, non tutti sanno che questo caffè tostato di colore marrone è privo di sostanze benefiche. Infatti il caffè tostato viene cotto ad oltre 200 gradi e provoca la perdita di alcune sostanze ricche di proprietà che fanno bene al nostro corpo.

Eppure basterebbe assumere il caffè così come viene prodotto dalla natura, senza ulteriori processi di trattamento, e continuare a consumarlo tranquillamente con gusto e salute.

A differenza del comune caffè che siamo abituati a vedere nella sua colorazione marrone,
il caffè verde si presenta così come natura l’ha fatta, è un chicco allo stato crudo che non è passato per il processo di torrefazione. In questo caso il chicco resta con il suo colore naturale verde e porta con sé intatte tutte le sue proprietà.

Il processo di torrefazione provoca al seme la modifica di alcune proprietà. Una delle più importanti modifiche che subisce il chicco è la quantità della caffeina contenuta in esso. Nel caffè tostato la caffeina si presenta in maggiore quantità mentre nel caffè verde la caffeina non è libera ed è legata ad un potente antiossidante chiamato acido clorogenico.

Caffè Verde

L’Acido Clorogenico è un composto chimico presente abbondantemente nel caffè verde e nel suo estratto. Esso è una variante dell’acido caffeico, una forte carica antiossidante, utilissima per frenare i danni che i radicali liberi causano al nostro corpo. Nel chicco non trattato l’acido clorogenico resta inalterato e possiede tutte le proprietà antiossidanti a differenza del caffè tostato.

Il Green Coffee proviene da chicchi verdi delle piante di caffè Arabica e Robusti. Il caffè proveniente dalla pianta Arabica è la più pregiata in quanto presenta maggiore qualità e quantità più alte di Acido Clorogenico.

Proprietà ed effetti benefici del caffè verde

Le sue proprietà antiossidanti sono da attribuirsi alla sua componente presente in essa, nell’estratto del caffè verde: Acido Clorogenico. Si tratta di un composto chimico che se assunto favorisce la perdita del peso, combatte i radicali liberi in quanto ha proprietà antiossidanti, previene la degenerazione della vista e aiuta a proteggere gli occhi, accelera il funzionamento del metabolismo.

Il caffè verde funziona come un antiossidante naturale ricco di omega 3 ed omega 6, aiuta a ridurre il colesterolo e trigliceridi e regola la pressione.

Rinforza i tessuti connettivi ed è benefico per la pelle e capelli, riduce lo stress e i disturbi psichici.

Vediamo nel dettaglio quali sono i principali effetti benefici che il caffè verde offre al nostro organismo se viene regolarmente assunto:

Il caffè verde riduce la pressione sanguigna e il colesterolo

Il caffè verde abbassa la pressione sanguigna, un recente studio pubblicato su una rivista scientifica Hypertension Research ha dimostrato come i volontari di sesso maschile con ipertensione lieve dopo aver assunto l’estratto del caffè verde con acqua abbia riscontrato riduzioni significative della pressione.

Il caffè verde riduce sensibilmente la pressione sanguigna rispetto al caffè tostato a causa delle minori hydroxyhydroquinone, una sostanza prodotta nel processo di tostatura del caffè.

Il caffè verde controlla il livello di glicemia grazie a due sistemi: il primo è ottenuto mediante l’acido clorogenico contenuto in esso, il quale agisce direttamente sull’enzima del processo di regolazione della glicemia, il glucosio 6-fosfatasi, riducendo sensibilmente il processo di trasformazione del glicogeno in glucosio che ha luogo nel fegato; nel secondo processo il caffè verde agisce sulla cellula della mucosa intestinale, riducendo l’assorbimento degli zuccheri nell’intestino presentando una livello minore di glucosio nel sangue.

Il caffè verde ha azione antinfiammatoria e antiossidante

Nel caffè verde oltre all’acido clorogenico, sono presente in essa molecole antiossidanti come l’acido tannico e l’acido ferulico, questi agiscono direttamente sui radicali liberi che sono la causa principale dell’invecchiamento cellulare. Inoltre sono presenti anche i polifenoli, ovvero antiossidanti naturali in grado di avere effetti positivi a livello cardiovascolare e di arresto della formazione di tumori.

La proprietà antinfiammatoria ci è data grazie all’acido clorogenico che viene metabolizzato nell’intestino e trasformato in acido caffeico, una molecola antinfiammatoria molto potente.

Scopri le proprietà della Yerba Mate, effetti benefici e antiossidante naturale.

Il caffè verde e i suoi effetti dimagranti

Se ne è parlato spesso degli effetti dimagranti del caffè verde. E probabillmente se sei qui ad avere notizie sul caffè verde sarà forse perché ne hai sentito parlare e stai cercando un ottimo rimedio per perdere peso.

Purtroppo ci sono vari pareri discordanti sull’efficacia uso del caffè verde per dimagrire. C’è da dire prima di tutto che nessun alimento naturale preso da solo possa avere effetti dimagranti. Se vuoi perdere peso il caffè verde potrà essere per te un valido alleato, ma da solo non promette miracoli.

Il caffè verde brucia i grassi grazie alle sue funzioni di assorbimento dei lipidi. Alcune ricerche effettuate su persone obese hanno provato come l’assunzione di questa bevanda sia stato di aiuto per la perdita del peso.

Tuttavia è giusto ricordare che se si vuole perdere peso non bisogna affidarsi esclusivamente a questa bevanda. Il caffè verde sempre grazie alla sua componente chimica di cui è composta – l’acido clorogenico – ha un effetto benefico nell’organismo e riesce a bruciare i grassi in breve tempo e prevenire l’assimilazione di questi.

Il caffè verde viene associato alla dieta per il suo effetto dimagrante dopo l’apparizione in tv in America del Dr. Oz, che nel 2012 lo ha presentato come una bevanda che permette di perdere peso velocemente senza necessariamente fare attività fisica e seguire una dieta alimentare.

Tale pratica è stata prontamente sconsigliata da altri dottori che hanno subito criticato questo consiglio e messo in dubbio i reali poteri miracolosi della bevanda.

Tuttavia non esiste al mondo una bevanda che abbia effetti miracolosi sulla perdita del peso. Il caffè verde deve essere considerato come un integratore naturale da associare ad una sana alimentazione e ad un’attività fisica. Di certo le sue proprietà antiossidanti e antinfiammatorie possono prevenire la formazione di grasso corporeo ed esserci di supporto per la dieta dimagrante.

Possiamo concludere questo aspetto affermando che il caffè verde assunto da solo non è responsabile di nessun tipo di perdita di peso. Sulle opinioni del caffè verde anche Altroconsumo ha espresso la sua in questo articolo.

Modalità d’uso: Come preparare il Caffè Verde

Il caffè verde in commercio si trove in varie soluzioni. Può essere tranquillamente preparato in casa seguendo questi semplici accorgimenti.

Il caffè verde può essere acquistato in erboristeria sotto forma di chicco. Acquista i semi verdi, non tostati e della varietà Arabica, che è la più pregiata dei caffè e contiene in essa più acido clorogenico rispetto al tipo Robusti.

Con l’aiuto di un mortaio riduci in polvere i semi verdi, dunque portare l’acqua in recipiente ad una temperatura massima di 80°. Versare nell’acqua calda il caffè in polvere e lasciare riposare per qualche minuto in infusione. Filtrare la bevanda e consumarla.

In commercio è possibile anche trovarla in bustine come quelle da tè per tisane oppure in cialde come quelle che si usano per il caffè classico.

Caffè Verde

Il risultato non sarà identico al caffè come siamo abituati a prendere, va consumato come se fosse una tisana e il suo sapore si presenta completamente differente dal classico caffè che presenta quel gusto che viene dato proprio nel processo di tostatura.

Infine in alcune erboristerie potrete trovarla in capsule, in questo caso vengono commercializzate come integratore per perdere peso.

La miglior cosa da fare è acquistarlo in chicchi per esser certi che state assumendo solo caffè verde, non mescolato con altre sostante che si possono trovare nelle bustine solubili o in pillole.

Dose giornaliera consigliata: può essere consumato in massimo 3 tazze al giorno. Per la preparazione di una tazza si consiglia di prendere un cucchiaio di macinato di caffè verde da metterlo in infusione in acqua calda ad 80° per circa 10 minuti.

Si presenta con un sapore amaro che può essere più accentuato se viene lasciato per più tempo in infusione. Qualora lo si desidera potrà essere zuccherato a piacere.

Nella versione in bustine da tè, che si trova facilmente in erboristeria e negozi specializzati bio, la dose giornaliera consigliata è di due tazze pari a due bustine. Da assumere preferibilmente lontano dai pasti, porre una bustina all’interno di una tazza con acqua bollente e lasciare in infusione per 5/7 minuti. Prima di togliere la bustina si consiglia di schiacciarla con un cucchiaino. Infine zuccherare a piacere.

Tenere lontano dai bambini al di sotto dei 3 anni.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Il caffè verde non presenta effetti collaterali e controindicazioni particolari, tuttavia è giusto considerare che questa bevanda contiene caffeina e pertanto potrà causare effetti indesiderati simili al caffè classico.

Se ne sconsiglia l’assunzione di caffè verde nelle donne in gravidanza e nei bambini. Inoltre porre particolare attenzione a tutti quei prodotti che vengono venduti in pillole o in altre soluzioni che non siano chicchi di caffè.

Particolare attenzione ai prodotti che si vendono online che vengono venduti come integratori per perdere peso, in questo caso il caffè verde non viene venduto in assoluto ma miscelato con altri composti che potrebbero essere nocivi per il vostro sistema. Si consiglia sempre un attenta lettura della posologia di questi prodotti.

Diffidati dall’acquisto di integratori di caffè verde su siti internet non certificati e che hanno come unico obiettivo la vendita del prodotto promettendo perdita di peso miracolosa.

Caffè Verde dove comprarlo e prezzo

Il caffè verde si trova in erboristeria in capsule oppure in bustine da tè, spesso associato anche con altre erbe sotto forma di tisana, e infine in chicchi di caffè da macinare con l’aiuto di un mortaio.

Il prezzo del caffè verde può variare a seconda della scelta del tipo di prodotto, se acquistato in chicchi il prezzo può aggirarsi intorno ai 15/20 euro al Kg. Nelle versioni in bustina da tè il prezzo gira intorno ai 5 euro in confezione da 20 infusi.

CONDIVIDI

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO